Servizi per la locazione
Amministrazione condominiale
Dichiarazioni fiscali
Compravendite e affitti
Assistenza tecnica e manutenzione immobili

Convenzioni

“BLOCCO SFRATTI, PROVVEDIMENTO MIOPE E INUTILE”

Modena, 8 gennaio 2015

Occorrono misure strutturali per fronteggiare la morosità crescente. A Modena esempi positivi.

L’ASPPI di Modena prende posizione sull’acceso dibattito di questi giorni sul Decreto “Milleproroghe” del Governo, che non prevede una proroga per gli sfratti di fine locazione. “Il blocco degli sfratti è un provvedimento che non ha mai risolto il reale problema: la morosità crescente - spiega Giovanni Guazzaloca, presidente di ASPPI Modena – sulle 2.200 procedure di sfratto in atto a Modena nel 2014, ben 2.153 sono dovute a morosità. Questa emergenza non si risolve con una proroga”.

Cedolare secca al 10%

Modena, 24 novembre 2014

Comuni modenesi ammessi a seguito di calamità.

Come comunicato a suo tempo, tramite il nostro sito web ed il periodico “Notiziemodena ASPPI” inviato a tutti i soci, la legge 80 “Misure urgenti per l’emergenza abitativa” approvata di recente dal Parlamento, ha esteso anche ai Comuni colpiti da calamità naturali negli ultimi 5 anni (oltre quelli classificati ad Alta densità abitativa) la possibilità di applicare la Cedolare secca al 10% sui contratti a canone concordato per 4 anni, dal 2014 al 2017. Un risultato importante ottenuto anche grazie all’impegno di ASPPI ed al rapporto mantenuto con i Parlamentari modenesi.

Essendo reso noto ufficialmente l'elenco dei Comuni interessati e nell’intento di favorire i soci ed i proprietari di immobili affittati nell’applicazione di questa norma, invitiamo a contattare le sedi ASPPI.

F24 CARTACEO ADDIO PER PAGAMENTI SUPERIORI A MILLE EURO

Modena, 7 ottobre 2014

C’è una novità per quanto concerne il pagamento delle tasse con Modello F24. Dal 1° ottobre infatti non è più possibile effettuare versamenti cartacei per gli importi superiori ai 1.000 euro, così come per le imposte a credito utilizzate per compensare imposte a debito. Lo dispone l’articolo 11 del decreto legge n. 66 del 24 aprile 2014, convertito dalla legge n. 89 del 23 giugno 2014.